TOP100 BN 2019: n.30 Andrea Capobianco

Andrea Capobianco

30. Andrea Capobianco (ex ct Nazionale femminile e responsabile della Nazionale 3 contro 3)

 

Si è parlato a lungo per lui dell’approdo sulla panchina di Milano come assistente di Pianigiani ma poi non se n’è fatto nulla ed ha preferito restare nell’ambito federale dove continua a rappresentare un importante punto di riferimento visto anche l’incarico di coordinatore dei Centri Tecnici Federali e del Comitato Nazionale Allenatori.

Nominato responsabile della Nazionale 3 contro 3, la nuova disciplina che il CIO ha ammesso alle prossime Olimpiadi e su cui la Fiba punta tantissimo per aumentare la popolarità del basket. Aveva fatto discutere la sua sostituzione con Marco Crespi alla guida della Nazionale femminile dopo un’estate di consensi pieni, anche mediatici, all’Eurobasket.

È stato fautore e poi uomo chiave della riforma dei campionati giovanili per allinearli alle competizioni per nazionali. Un maestro della pallacanestro: ama insegnare e i suoi Clinic sono sempre molto seguiti ed apprezzati dai giovani tecnici. Salito alla ribalta nel 2008 quando ha vinto la Coppa Italia di Legadue, nel 2009 viene nominato con la Teramo Basket miglior allenatore della Serie A. Il suo nome resterà alla storia per la grande impresa dell’aprile 2014, quando ha guidato la nazionale italiana Under-18 al torneo Albert Schweitzer a Mannheim (una competizione che è considerata una sorta di Mondiale di categoria) dove ha battuto in finale gli Stati Uniti per 86-73, conquistando la medaglia d’oro per la quarta volta nella storia della pallacanestro italiana (nel 1966, 1969 e 1983 gli altri anni vincenti).