TOP100 BN 2019: n.31 Massimo Oriani

Massimo Oriani

n.31 Massimo Oriani (Caporubrica basket Gazzetta dello Sport) 

Pesantemente critico sulle finestre dedicate alle qualificazioni ai campionati del Mondo di Cina 2019, è un sostenitore a senso unico delle ragioni dell’Eurolega, nel braccio di ferro che ha visto i club di Bertomeu boicottare di fatto l’appuntamento con  le loro nazionali a causa del calendario. Coerente comunque, visto che aveva inaugurato la sua gestione da capo rubrica basket della Gazzetta impostando nel 2016 la linea del giornale filo Eurolega nella battaglia con la Fiba per il controllo delle competizioni europee e finendo in collisione con la coppia Malagò-Petrucci. Sempre più difficili i suoi rapporti con la dirigenza dell’Olimpia Milano, prima a causa dei pepati commenti dedicati al sodalizio meneghino, durante i play off persi con Trento e poi dopo la pesante eliminazione di Milano dall’ultima Coppa Italia a Firenze. Di fatto non è più il capo rubrica basket della Gazzetta ma un “primus inter pares” che ora ha più compiti di inviato con la gestione di Giorgio Specchia, promosso a capo della sezione degli sport vari a cui risponde anche il basket. Grande esperto di basket americano e in generale di tutte le discipline stelle a e strisce, ai tempi della breve avventura di Gazzetta TV si era anche rivelato un ottimo telecronista nelle dirette del nostro campionato alternandosi a Davide Chinellato, al fianco di Dan Peterson. In questo ruolo Oriani aveva saputo riversare la sua conoscenza tecnica e cultura, risultando davvero piacevole a sentirsi.