TOP100 BN 2019: n.58 Daniel Hackett

Daniel Hackett

n.58 Daniel Hackett (Giocatore CSCA Mosca) 

Ormai un big a livello europeo come dimostra la chiamata di una delle grandi corazzate del basket continentale, e cioè il Cska Mosca, candidato per l’ennesima stagione alla vittoria di Eurolega. Tra i migliori azzurri agli ultimi Europei del 2017 che hanno costituito per lui il primo, vero banco di prova dopo essere stato a lungo in forse a causa del grave infortunio rimediato nella gara contro il Kazan (che aveva fatto scoppiare in Eurolega il caso degli adesivi troppo scivolosi su cui i giocatori sono intervenuti pesantemente). Dopo l’appuntamento azzurro, era ripartito dalla Germania, accettando la chiamata di Andrea Trinchieri al Bamberg. Prima del divorzio con Alessandro Gentile, nel giugno del 2015 era stato il suo divorzio da Milano a fare rumore. Solo un anno e mezzo prima infatti, il 24 dicembre 2013, l’annuncio dell’accordo con la Olimpia Milano al termine di una clamorosa trattativa, che avrebbe trascinato allo scudetto l’EA7 Emporio Armani a distanza di ben 18 anni. Poi la cocente eliminazione contro il Banco di Sardegna, dove era stato protagonista negativo in una delle gare di Sassari finendo espulso, avevano spinto la società a chiudere consensualmente il rapporto con lui. Hackett aveva così salutato tutti, trovando subito l’accordo con un’altra delle grandi storiche del basket europeo, l’Olimpiacos Pireo, con cui si è rilanciato ad alti livelli, prima del grave infortunio che lo ha bloccato. Si è trasformato in un play di sostanza che, prima allo sfortunato Preolimpico e anche agli ultimi Europei, ha cercato di mettere ordine nella squadra azzurra, riuscendovi solo a sprazzi. Cresciuto nel settore giovanile della Victoria Libertas Pesaro, nel 2003, all’età di 15 anni, si è trasferito negli States all’high school di St. John Bosco di Bellflower a Los Angeles, per studiare e giocare a pallacanestro. Aveva poi accettato una borsa di studio dalla prestigiosa University of Southern California (USC). Nella stagione 2009-10 il rientro in Italia alla Benetton Treviso poi nella estate 2010 il ritorno nella sua Pesaro. Nella estate del 2012 la firma con la Montepaschi con cui vinse la Coppa Italia trascinando la Montepaschi al settimo titolo di fila (poi tutti revocati ndr.).