TOP100 BN 2019: N.91 Virginio Bernardi

Virginio Bernardi

n.91 Virginio Bernardi (Agente Sport lab / Presidente Associazione Procuratori) 

 Con la sua Convention ambiziosamente intitolata “Meet The Best” organizzata alla Allianz Tower dI Milano e organizzata a settembre in collaborazione con Andrea Bassani e Luca  Chiabotti è uscito allo scoperto confermando la sua volontà di incidere sempre più sul futuro del basket italiano. Anche se la Convention non ha avuto i risultati di partecipazione attesi, Bernardi è pronto a riprovarci con un altro grande evento nei prossimi mesi. Grande amico di Federico Buffa e Flavio Tranquillo, a cui è legato da un rapporto ultratrentennale, resta uno degli uomini chiave per i destini del basket italiano vista l’ importanza sempre maggiore assunta dai procuratori nel panorama del basket italiano. Gode di buona stampa come conferma il fatto che sinora è stato l’unico agente italiano a meritarsi una lunga intervista sul Corriere della Sera che lo aveva paragonato a Mino Raiola, agente di Balotelli e Ibrahimovic e capace di concludere il clamoroso trasferimento di Pogba dalla Juve al Manchester United. Casertano ma ormai trapiantato a Desio, una delle città dove ha allenato, conducendola anche in Serie A1. Ha guidato anche altri club tra cui Reggio Emilia e Trieste (dove interruppe bruscamente il rapporto). Nel 2006 aveva fondato l’Agenzia DoubleB Management insieme a Luigi Bergamaschi prima di ripartire da gennaio del 2012 con la Sport lab. Ha ereditato da Riccardo Sbezzi la carica di presidente della Associazione dei Procuratori nel febbraio 2013. Controlla una buona fetta del mercato degli allenatori e questo ne fa un personaggio strategico per le sorti de nostro basket.