Trofeo Lombardia, l’unica vincitrice è Orzinuovi

Fonte: Quotidiano Sportivo di Roberto Nardella

Erano ben otto le rappresentative lombarde di scena nel weekend scorso al PalaDesio per la nona edizione del Trofeo Lombardia. Manifestazione divisa in 2, con Orzinuovi, Treviglio, Legnano e UCC Piacenza Basket (la società di Casalpusterlengo che dallo scorso anno gioca la sue gare casalinghe in territorio emiliano) a competere per il titolo riservato alle formazioni di serie A2, e con Varese, Brescia, Cantù e Cremona a darsi battaglia per la competizione riservata alle squadre di serie A. Un torneo reso problematico dalle infiltrazioni d’acqua nel palazzetto di Desio che avevano costretto gli organizzatori a sospendere alcune delle gare in programma domenica. Nella prima sfida di semifinale tra le formazioni della serie A era arrivato il successo di Brescia che, pur senza Hunt e Moss, aveva piegato Varese con un largo 82-62. Largo era poi stato anche il successo ottenuto dalla Vanoli Cremona nella seconda semifinale contro una Cantù ridotta ai minimi termini, senza Smith, negli Usa per un lutto familiare, né Burns e Cournooh, e superata dalla formazione di coach Meo Sacchetti 97-62. Domenica, però, si era poi riuscita a giocare soltanto la finale per il terzo posto, sospesa a fine terzo quarto con Varese avanti 70-50 su Cantù; non disputata, invece, la finalissima tra Cremona e Brescia proprio per le infiltrazioni d’acqua. La stessa acqua protagonista anche della finale del torneo di A2 vinto a tavolino da Orzinuovi (che venerdì in semifinale aveva superato 77-76 Treviglio) su Legnano (che aveva invece vinto 72-64 l’altra semifinale contro Piacenza) che aveva scelto di non disputare l’incontro per il rischio di infortuni vista la situazione del parquet.