Tutto cambia, tutto si trasforma e niente resta immutato

Maurizio Mondoni

Tutto cambia, tutto si trasforma e niente resta immutato, lasciare un segno nel Minibasket, questo è il mio obiettivo! “Panta rei”: tutto scorre! (cit. Eraclito)

Ho dedicato la mia vita al Minibasket e ho sempre affermato che il Minibasket non è l’App per il Basket: keep calm! Ho imparato a dire sempre ciò che penso, ad esprimere sempre la mia opinione, a dubitare, a interrogarmi ogni qualvolta che vedo gli altri andare avanti come pecore pensando poco e … per questo occorre un buona autostima (credere di più in se stessi, cioè avere fiducia nelle proprie capacità, essere sicuri e soddisfatti delle proprie azioni e non sentire la necessità di paragonarsi agli altri nè di criticarsi) e un’aperta libertà di pensiero. Io non devo ubbidire a nessuno, mi sono creato una “mia” filosofia di insegnamento del Minibasket dopo anni e anni di esperienze in tutto il mondo, di studio, di sacrifici, di scoramenti e di rinascite. Nella mia vita ho sempre pensato positivo, mi sono sempre assunto le mie responsabilità, non sono mai sceso a compromessi (e ho pagato duramente), mi sono sempre fissato degli obiettivi da raggiungere e ho sempre cercato di portarli a termine con ogni mezzo. Con il passare del tempo ho rafforzato la mia autostima nelle difficoltà delle sfide e ho imparato a combattere i problemi: tutto ciò ha fornito un valore aggiunto alla mia personalità e per realizzarmi ho cercato di sviluppare il più possibile la mia individualità, la mia personalità e il mio talento.

“L’autostima e la libertà di pensiero non sono altro che la capacità di essere in grado di controllare i propri stati d’animo, gestendo al meglio le proprie emozioni negative e i propri comportamenti e solo nel momento in cui ci si stima…….. si potrà affrontare la vita con determinazione e convinzione. E se si dovesse sbagliare non ci si deve preoccupare, tutto serve per imparare e cercare di migliorare! L’importante è avere sempre una buona dose di autostima e credere nelle proprie capacità e nel proprio talento. E io ci credo, non è difficile, basta solo volerlo”.

Prof.Maurizio Mondoni