Vanoli Cremona in attesa: si valuta Anosike

Mancano meno di dieci giorni al raduno della Vanoli e la temperatura continua a salire: in questi giorni i dirigenti biancoblù sono costantemente impegnati su più fronti. Un fronte è sicuramente quello dei tessaramenti, dove ogni giocatore americano ha bisogno di un visto per poter giocare nel nostro campionato e per essere regolarmente residente a Cremona. Ambasciate e incartamenti vari sono in continuo movimento. Tutto deve essere in regola prima dell’arrivo degli Usa che avverrà nella mattinata del 17. Proprio in quella data sono fissate le visite mediche. Il team manager Michele Talamazzi è all’opera per preparare nei minimi dettagli ogni casa che andrà ad ospitare i nuovi giocatori. Nessuna richiesta particolare preventiva, solamente un collegamento internet wi fi per essere sempre connessi con casa. Per qualcuno fondamentale il decoder Sky per poter seguire via satellite la tv di casa. All’appello manca sempre il pivot ed è possibile che si possa unire alla squadra direttamente nel ritiro di Carisolo: manca ancora infatti il giocatore giusto per potersi lanciare con un affondo decisivo. L’ex Sassari, Gabriel Olaseni, resta uno dei nomi più gettonati ma non solo; il nigeriano 26enne O.D. Anosike potrebbe essere uno dei papabili, gran rimbalzista ma giocatore considerato poco verticale. Interessa anche il giovane Amida Brimah.