Verso il big match Bologna-Trieste: parla Mario Ghiacci (Alma Trieste)

Mario Ghiacci

Fonte: bolognabasket.it

Mario Ghiacci, GM di Trieste, è stato intervistato da Enrico Schiavina sul Corriere di Bologna.
Ecco un estratto delle sue parole.

L‘anno scorso fu battaglia anche fuori dal campo? Ecco, volevo proprio fare questa premessa: zero polemiche, zero accuse, zero ruggini. Ho sempre avuto un rapporto cordiale con la Fortitudo, fin da quando ero un cinno e giocavo nel Gira. Non vedo perché non possa continuare ad averlo. Mi aspetto un grande spettacolo e basta, esacerbare gli animi non serve a nessuno.
L’anno scorso ci fu la famosa invasione di campo. Sì ma poi si è giocata anche gara 5 ed è stata una partita corretta, filata via senza problemi. Ripeto: nessuno strascico, è l’ultima cosa che vogliamo.
Il momento di flessione? Influiscono mille fattori, anche il calendario, che in avvio ci ha aiutato ed ora è duro. Domenica ci ha fatto soffrire Bergamo, ma la nostra resta una buonissima stagione. Diciamo ottima se vinciamo giovedì, se invece perdiamo ci sta di riguardarci dentro, di riesaminare certe situazioni.
Periodicamente tornano fuori voci su Kenny Lawson? Ed io non ho mai negato il fatto che siamo sempre attenti, pronti a prendere al volo un’occasione, se capita. Ma cambiare per cambiare non avrebbe senso. E Bowers, che domenica è stato il migliore in campo, sta venendo fuori molto bene. Fortunatamente l’infortunio di De Ros non sembra così grave come si era detto.
Anche a Trieste c’è pressione? È vero, ma ci sta. L’abbiamo detto mille volte, ne sale una sola e chi non ci riuscirà, magari di un pelo, resterà scottata, delusa. Lo so che tra due anni ci saranno tre promozioni, ma chi ha voglia di aspettare tanto? Sono società che investono, riempiono i loro palazzi, ma restare in A2 sa- rà frustrante, a chiunque toccherà. C’è il rischio che le proprietà si stanchino, che il pubblico perda entusiasmo. E poi non ci siamo solo noi e loro, Treviso si è molto rinforzata e sarà la mina vagante dei playoff, nell’altro girone Casale merita grande rispetto.