Vincenzo Esposito analizza la partita: “Una gara importante contro Capo D’Orlando. I ragazzi sono pronti”

Fonte: La Nazione Pistoia di Maurizio Innocenti

 

“E’ la prima volta in trent’anni di professionismo che rimango lontano dal campo per più di tre giorni. Quest’anno le abbiamo provate tutte.”

Vincenzo Esposito prova ad usare l’ironia per esorcizzare il momento sfortunato di Pistoia, ma in effetti alla The Flexx ci mancava solo lo stop dell’allenatore e poi veramente si sono viste tutte.

“Torno oggi in palestra (ieri) anche se lo staff mi ha sempre tenuto aggiornato e i ragazzi mi hanno chiamato tutti i giorni per sapere come stavo e per dirmi che erano pronti e consapevoli dell’importanza della partita. In effetti è una sfida importante per la classifica perchè segna l’inizio del girone di ritorno e perchè giochiamo contro una squadra che ha un obiettivo simile al nostro. E’ difficile, ma si tratta di un altro tipo di difficoltà rispetto alle partite precedenti, con più pressione e attenzione.”

Partita contro l’Orlandina che Pistoia affronterà in emergenza visto che Bond non sarà della gara.

“Saremo senza Bond e quindi dovremo chiedere minuti extra a Gaspardo, Ivanov e Diawara nello spot di quattro. Affrontiamo una squadra che ha cambiato abbastanza, ma rispetto a noi i loro sono stati cambi tecnici. Capo d’Orlando ha un gioco organizzato anche se come noi manca di continuità, ma sono sicuro che dopo la strigliata della società ci troveremo di fronte una squadra più aggressiva.”

Ci vorrà, quindi, la migliore The Flexx per vincere.

“La squadra anche a Brescia ha dimostrato di essere in crescita, soprattutto in difesa ed è qui che dovremo battere. Guardando le statistiche Capo d’Orlando non segna molti punti e contro le difese aggressive spesso accusano dei black out per cui noi dovremo essere bravi a vincere i duelli uno contro uno, a controllare i rimbalzi e non far entrare in striscia i loro tiratori.”